Imparare il cinese online: 55 risorse che dovresti conoscere

imparare il cinese online

Quest’articolo contiene una lista di risorse gratuite per imparare il cinese online. Clicca su uno dei link seguenti per “saltare” direttamente alla sezione dell’articolo che più t’interessa:

Troverai una breve recensione e un link corrispondente al sito web di ogni risorsa citata.

Disclaimer: Quest’articolo, che quando è stato pubblicato per la prima volta a giugno 2012 conteneva 25 risorse, viene aggiornato ogni 10-15 mesi con tutti i migliori siti web e applicazioni gratuite (molte delle quali suggeriteci da voi lettori) che “scopriamo” durante l’anno. Il nostro obiettivo non è quello di elencare tutte le risorse gratuite dedicate all’apprendimento del cinese; bensì quello di presentarti le migliori per ognuna delle categorie elencate in alto. Enjoy! [Continua…]

Studiare in Cina con una borsa di studio dell’Istituto Confucio: Intervista a Chiara Romano

borsa di studio confucioIl lungomare di Qinhuangdao

Nell’intervista di oggi discutiamo con Chiara Romano, che ha 22 anni e dallo scorso agosto si trova a Qinhuangdao, dove studia cinese grazie a una borsa di studio dell’Istituto Confucio.

Come richiedere e ottenere la borsa di studio

Chiara, quali sono i requisiti minimi per ottenere una borsa di studio dell’Istituto Confucio?

Ciao Furio! Ottenere una borsa di studio dell’Istituto Confucio (che è promossa, in realtà, da Hanban, la “casa madre” degli Istituti Confucio nel mondo) non è troppo difficile. Prima di tutto bisogna scegliere che tipo di esperienza si vuole fare: le borse di studio offerte sono diverse, offrono periodi di studio che vanno da sei mesi ad un anno, oppure sono borse di studio per laurearsi sia alla triennale che alla magistrale in Cina, o ancora borse di studio per quanto riguarda l’insegnamento del cinese.

Insomma, le proposte sono davvero tante! Per fare richiesta per una qualsiasi di queste borse di studio bisogna avere un’età compresa fra i 16 ed i 35 anni e bisogna passare l’esame dell’HSK (Hanyu Shuiping Kaoshi, Test di Conoscenza della Lingua Cinese per Stranieri) e dell’HSKK (simile al precedente, con la differenza che non occorre saper scrivere i caratteri cinesi).

Per ogni tipo di borsa di studio sono richiesti livelli di conoscenza della lingua differenti, ma per quanto riguarda la borsa di studio annuale, cioè quella che ho ottenuto io, bisogna superare come minimo l’esame HSK3 con almeno 180 punti e l’esame HSKK成绩 (ossia il livello elementare) con almeno 60 punti. [Continua…]

I migliori ristoranti a Pechino Ovest

Migliori Ristoranti a Pechino

Quest’articolo è il terzo della serie dedicata a Pechino. Mentre nel primo ho proposto dieci piani alternativi per visitare la città e nel secondo le azioni da evitare a Pechino, oggi voglio fare una rassegna di quelli che, secondo me, sono i ristoranti migliori che si trovano nella parte ovest della città, o, per essere più precisi, nel distretto di Haidian (ovvero il distretto universitario).

Haidan è infatti una delle zone migliori di Pechino per scoprire la cucina etnica asiatica (non solo cinese!) e, siccome ho vissuto qui per più di quattro anni, la conosco molto bene. Enjoy! [Continua…]

Life on Nanchang Lu, Shanghai – Intervista a Fiona Reilly

Intervista a Fiona Reilly

Oggi ho l’onore di intervistare Fiona, la fondatrice di Life on Nanchang Lu, il sito che ti raccomando per saperne di più sul cibo – soprattutto il cibo di strada – a Shanghai.

Cibo

Fiona, ti definisci un’amante della buona cucina, scrittrice, fotografa ed esperta assaggiatrice di ravioli. Voglio iniziare con la domanda più importante: qual è, secondo te, il migliore ristorante di ravioli a Shanghai?

Ho un debole per The Humble Room al 601 di Nanchang Lu. Certo è di fronte al luminoso e scintillante IAPM Mall quindi sembra ancora più umile, ma ha alcuni dei più gustosi (ed economici) xiaolongbao della città.

Nella tua serie “Shanghai Street Food”, elenchi trentasei tipi differenti di cibo di strada. Mettiamo caso che mi trovassi a Shanghai solo per un giorno e volessi scoprire quanto più possibile sull’argomento. Dove dovrei andare e cosa mi suggeriresti di assaggiare?

La cosa fantastica dello street food è che puoi iniziare a qualsiasi ora del giorno! [Continua…]

Viaggio in Corea del Nord: La nostra guida

Viaggiare in Corea del Nord

Questa guida le informazioni necessarie per pianificare il tuo viaggio in Corea del Nord. A seguire troverai tutti i punti che tratterò nella guida, cliccaci per leggere direttamente la sezione che t’interessa.

Posso andare in viaggio in Corea del Nord?

Sì, puoi andare in viaggio in Corea del Nord indipendentemente dalla tua nazionalità (sempre che tu non sia sudcoreano). Tuttavia, come per il Tibet, a meno che tu non abbia un passaporto cinese, dovrai ingaggiare un’agenzia di viaggi per andare in Corea del Nord.

Considera che in alcune occasioni possono porsi restrizioni aggiuntive a visitatori di certi paesi (di solito statunitensi, israeliani e giapponesi).

[Continua…]

Non è il Tai Chi di tua nonna – Viaggio nella Cina profonda alla ricerca del Taiji Quan originale

Taiji quan, Chenjiagou

Quest’articolo è stato scritto da Luca Magnabosco che, laureato in sociologia a Trento, vive e lavora nella remota provincia vicentina. Si interessa di cultura cinese, folklore, arti marziali e scienze sociali, a volte contemporaneamente. Quando il tempo e i soldi lo consentono, legge e viaggia. Sul suo blog, Cambaluq, tra le altre cose troverete una versione più dettagliata delle sue avventure in Cina.

Once upon a time in China

Prendete un gruppo di vecchietti, i più sonnolenti che trovate, portateli in un parco pubblico e metteteli a fare esercizi di, uhm, ginnastica sincronizzata o qualcosa del genere. Mi raccomando: leeeenti! Questa è l’immagine del Tai Chi che circola in occidente, dove peraltro è ampiamente diffuso ormai da decenni. Alcuni vi diranno che è simile allo Yoga, altri che è una forma di meditazione, i più temerari lo paragoneranno ad una danza esotica.

Questo perché il Tai Chi è vittima di una lunga serie di equivoci, a partire dal suo stesso nome: la trascrizione più corretta sarebbe “Taiji Quan”, tradotto generalmente come ”boxe dell’estrema polarità”. La parola più importante in questa definizione è proprio Quan, la quale ci ricorda come il Taiji Quan sia da considerarsi un’arte marziale ed abbia quindi tra le proprie finalità originarie principalmente l’autodifesa, il modo moderno e politicamente corretto di definire la capacità di smazzare di botte la gente. Quei cerchi eleganti che vostra nonna traccia in aria con le mani mentre cerca di stare al ritmo del suo gruppo di Tai Chi? Non sono altro che ganci, leve, proiezioni, colpi alla gola e allo scroto. [Continua…]

10 azioni assolutamente da evitare a Pechino

Azioni da evitare a Pechino

Oggi continuo la mia serie di articoli dedicati a Pechino, la mia “seconda casa”. Al contrario dell’articolo precedente, nel quale ho parlato dei piani alternativi per chi visita Pechino, in questo voglio elencare le azioni da evitare a Pechino.

Per chi conosce poco la città, molte cose risulteranno ovvie (altre forse meno). Tuttavia, a chi invece visita la città per la prima volta, consiglio di leggere attentamente questo articolo.

Basta tergiversare, ecco LE AZIONI DA EVITARE A PECHINO: [Continua…]

Come fare la patente in Cina

Patente in Cina

In questo articolo troverai in breve tutte le informazioni utili per poter guidare nella Cina continentale. Clicca sui link in basso per leggere direttamente la sezione che ti interessa.

Fare una patente temporanea (dalla durata massima di 3 mesi)

Fare la patente cinese se già ne possiedi una di un altro paese

Fare la patente per la prima volta

Siti internet e applicazioni per prepararsi all’esame teorico

Considerazioni generali prima di iniziare

  • Nella Cina continentale non si può guidare con un permesso internazionale di guida (International Driver’s Permit, IDP), né con uno ottenuto ad Hong Kong, Macao o Taiwan
  • Questo articolo si basa sulla regolamentazione della provincia di Pechino e, come solitamente succede in Cina, i requisiti possono variare leggermente a seconda della città in cui si applica
  • Gli esami teorici si possono sostenere in inglese o cinese. Tuttavia, in alcune piccole città potresti essere costretto a sostenerlo in cinese (certe volte autorizzano la presenza di un traduttore). Al contrario, in alcune delle maggiori città, si possono sostenere esami in altre lingue (come spagnolo, francese, tedesco o arabo).

[Continua…]

Le 20 attrazioni turistiche principali di Hong Kong

 

Visto il successo della nostra “Guida completa per viaggiare in Cina“, ho pensato di scrivere una guida simile su come viaggiare a Hong Kong (visti, trasporti, hotel, etc).

Poi però ho pensato che, prima di arrivare a Hong Kong per la prima volta, non sapevo neppure cosa ci fosse da visitare, nel Porto Profumato. Ho quindi deciso di pubblicare, innanzitutto, un articolo che introduca le attrazioni principali di Hong Kong. Enjoy!

p.s. L’MTR (Mass Transit Railway) è la metropolitana di Hong Kong. Clicca qui per accedere alla mappa interattiva.

L’isola di Hong Kong

1. Assisti allo spettacolo “A Symphony of Lights” nella Avenue of Stars

Non stiamo parlando di uno spettacolo di luci qualunque: A Symphony of Lights è entrato nel Guinness dei primati come lo spettacolo permanente di luci e suoni più vasto del pianeta. Si tratta infatti di 45 edifici lungo la Skyline dell’isola di Hong Kong che “sparano” luci laser verso il Victoria Harbour a tempo di musica. [Continua…]

Stage di giornalismo a Shanghai: Intervista a Anna Pisaniello

stage giornalismo a ShanghaiAnna al Tempio Di Jing’An

Oggi discutiamo con Anna Pisaniello, che al momento si trova a Shanghai per uno stage di giornalismo presso il magazine Imetro.

Come trovare uno stage in Cina

Anna, come e quando sei riuscita a trovare uno stage come giornalista presso Imetro, un magazine di Shanghai?

Stavo curiosando su internet ed ho trovato il sito di Projects Abroad. Quando ho scoperto che tramite loro potevo fare uno stage in un giornale cinese, ho deciso di partire. Sono finita ad Imetro, in realtà senza possibilità di scegliere. Ho semplicemente inviato curriculum e un articolo di prova in inglese a Projects Abroad. Sono le aziende partner a selezionarti, in base ad esperienza e qualifiche. [Continua…]