798: Il Distretto Artistico di Pechino (Galleria Fotografica)

798distrettoartisticopechino (1)

Continuando la serie di articoli su Pechino, oggi voglio parlare di un luogo che, anche se non è certo “un piano alternativo,” è uno dei miei preferiti in città.

Cos’è il distretto 798

Il distretto 798 era un’antica zona industriale sorta negli anni ’50 che toccò l’apice del suo splendore durante il periodo del Grande Balzo in Avanti. Tuttavia, con l’apertura dell’economia cinese promossa da Deng Xiaoping, cominciò poco a poco il suo declino fino a che, all’inizio degli anni ’90, non era ormai quasi del tutto abbandonata.

A partire dal 1995, numerosi artisti e associazioni artistiche, che scappavano dalla spinta urbanistica del centro della città, cominciarono a stabilirsi qui per i prezzi bassi e la disponibilità di grandi spazi. Poco alla volta, la zona divenne sempre più famosa, fino a diventare un’attrazione turistica.

Oggi il distretto 798 è tanto famoso che gli artisti sono stati costretti a trasferire i loro studi in altre zone più economiche, lasciando soltanto qualche galleria in cui vendere le loro opere. A parte ciò, il distretto è pieno di bar alla moda, appartamenti per snob e negozi di souvenir. Tuttavia, conserva ancora gran parte del suo fascino.

798distrettoartisticopechino (2)

Come arrivare

Il distretto 798 si trova nella parte nord-est di Pechino e non c’è nessuna fermata della metro vicina:

In taxi

Potete prendere un taxi per arrivare al distretto 798 e, dal centro città, dovrebbe costare meno di 100 Yuan (50-70 Yuan secondo la zona), sempre che non ci sia traffico.

Basta mostrare al tassista il nome in cinese, lui sicuramente saprà dov’è.

In cinese si scrive così: 798艺术区.

Mezzi pubblici

Per arrivare al distretto 798 con i mezzi pubblici, prima dovrete arrivare alla fermata della linea 10 Sanyuanqiao (三元桥站) e prendere l’uscita C2. Poi camminate fino alla fermata degli autobus e lì prendete il 401 o il 403.

401 – Scendete alla fermata Dashanzilukounan (大山子路口南站)- 5 fermate
403 – Scendete alla fermata Dashanzilukounan (大山子路口南站)- 4 fermate

Poiché le immagini valgono più di mille parole, vi lascio qui una selezione di foto così da farvi un’idea di cosa potrete trovare nel distretto 798. Buon divertimento!

798distrettoartsticopechino (3)

798distrettoartsticopechino (4)

798distrettoartisticopechino (5)

798distrettoartisticopechino (6)

798distrettoartisticopechino (7)

798distrettoartisticopechino (8)

798distrettoartsticopechino (9)

798distrettoartsticopechino (10)

798distrettoartsticopechino (11)

798distrettoartsticopechino (12)

798distrettoartsticopechino (13)

798distrettoartsticopechino (14)

798distrettoartsticopechino (15)

798distrettoartsticopechino (16)

798distrettoartsticopechino (17)

798distrettoartsticopechino (18)

798distrettoartsticopechino (19)

798distrettoartisticopechino (20)

798distrettoartsticopechino (21)

798distrettoartsticopechino (22)

Vinci un Anno di Abbonamento con ExpressVPN (valore 99.5 USD) su SDC

Ni hao!

ExpressVPN, una delle VPN che raccomandiamo, ci ha chiesto se eravamo disposti ad offrire uno dei loro piani annuali (valore: 99.5 USD) qui sul sito.

Loro ci guadagnano in pubblicità e uno di voi si becca la VPN gratis per un anno : )

Per partecipare all’estrazione ti basta cliccare qui e seguire le istruzioni.

p.s. Se hai già un abbonamento con ExpressVPN non c’è problema, l’anno gratuito inizierà solo allo scadere del tuo attuale abbonamento!

p.p.s Se stai per recarti in Cina e non sai cos’è una VPN, dai un’occhiata a quest’articolo, sono sicuro che lo troverai interessante…

Ciau

Furio

Tra la Cina Hong Kong: i modi migliori per entrare e uscire da Shenzhen

Stazione Traghetto ShenzhenTerminal del traghetto di Shekou, Shenzhen, Cina

A prima vista, è difficile credere che Shenzhen, città a nord di Hong Kong nella Cina continentale, fosse poco più che un piccolo villaggio di pescatori nel 1979. Quest’area è diventata la prima Zona Economica Speciale e una tra quelle di maggior successo ed è oggi una metropoli florida. Infatti Shenzhen è considerata una delle città in più rapido sviluppo nel mondo.

Gli inglesi possono anche aver restituito Hong Kong alla Cina, eppure conserva ancora lo status di “Regione Amministrativa Speciale”. Perciò non pensare di arrivare a Shenzhen senza un visto cinese valido, perché tutti i visitatori che provengono da Hong Kong devono passare i controlli d’immigrazione e doganali ad ogni passaggio di confine, a prescindere dalla loro nazionalità! [Read more…]

Sopravvivere in Laos, informazioni utili per un viaggo sicuro

Il Laos è universalmente riconosciuto come un paese sicuro, anche le classifiche internazionali come l’Indice della Pace collocano il paese tra i primissimi posti per sicurezza nel Sud-Est asiatico. La popolazione è ospitale e rilassata, le atmosfere tranquille, davvero un paese che non pone problemi per chi lo voglia visitare.

Tuttavia luoghi assolutamente sicuri non esistono, ma in Laos vi basterà seguire le comuni norme di condotta dettate dal buon senso, non correte per la strada sventolando dollari fruscianti, non trattate le persone come se foste un possidente coloniale in visita nella sua tenuta e vedrete che la vostra vacanza sarà di assoluto relax.

E’ bene però ricordare che, come spesso accade in Asia, la legge laotiana prevede la pena di morte per alcuni reati come la violenza sessuale o lo spaccio di droga. Altro reato passibile di pena capitale è quello di alto tradimento, ma in questa sede preferiamo non entrare nel merito dei vostri rapporti col partito comunista che governa il Laos. [Read more…]

Il cibo del Capodanno cinese

cibo capodanno cinese

Sì, lo so il capodanno cinese è passato già da un pezzo; voglio comunque fare un riepilogo di uno dei suoi aspetti più importanti, il cibo. Cosa si mangia per il capodanno cinese e perché?

Quest’articolo è un adattamento della serie di articoli sul capodanno cinese scritti da Luna Zhou e pubblicati recentemente sul sito EsChina Space (spagnolo). [Read more…]

Shenzhen: The Book – Intervista all’autore Ted Rule

Shenzhen

Oggi intervistiamo Ted Rule, uno degli autori di “Shenzhen: The Book“, una guida approfondita per viaggiare e vivere a Shenzhen che è stata appena pubblicata da ShenzhenParty.com.

L’ho letta la scorsa settimana e devo dire che Ted e Karen, arrivati a Shenzhen per la prima volta nel 1971, hanno fatto un ottimo lavoro nel descrivere cosa fare e vedere a Shenzhen e nel trasmettere l’atmosfera di questa metropoli che soltanto 40 anni fa era soltanto un villaggio.

Ted, prima di tutto, grazie per avere accettato l’intervista. Il tuo libro si apre con vari detti cinesi. Quello che mi è piaciuto di più è: “Se lo ami, mandalo a Shenzhen. Il paradiso è lì. Se lo odi, mandalo a Shenzhen. L’inferno è lì“. Mi ricorda il modo di dire “Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco della vita, perché a Londra si trova tutto ciò che la vita può offrire” di Samuel Johnson. Secondo te, cosa rende Shenzhen diversa dalle altre città cinesi?

Per certi aspetti Shenzhen è molto diversa dalle altre città cinesi, ma condivide anche molte delle caratteristiche che stanno cambiando tutte le città cinesi. La differenza principale è che Shenzhen è stata costruita dal nulla. Prima del 1979 non c’era nulla qui. Questo vale per la maggior parte delle città cinesi in un certo senso. Prendiamo ad esempio Pechino e Shanghai, costruite in gran parte negli ultimi venti anni. La differenza è che a Shenzhen non esistente l’equivalente del Bund o degli hutong. La popolazione “indigena” è scarsissima e le sue tradizioni si conoscono a mala pena. A Shenzhen la maggior parte degli abitanti è immigrata recentemente e questo da colore a tutto ciò che vi succede. Non c’è nessuno che dice “ci abbiamo provato e non ha funzionato”. [Read more…]

Ottenere il Visto per la Russia: la Guida Completa

visto per la russia

Quest’articolo è una guida completa e aggiornata su come ottenere il visto per la Russia. Nell’articolo tratteremo i seguenti punti (clicca per leggere direttamente quello che t’interessa):

[Read more…]

Il Tempio Shaolin: la Mecca del Kung Fu cinese

Tempio Shaolin

L’articolo di oggi è dedicato al Tempio Shaolin, un luogo caratteristico per il Kung Fu cinese. Qui puoi trovare tutte le informazioni necessarie per visitarlo e tanto altro. Let’s go!

Il Tempio Shaolin

Chi non ha sentito parlare del Tempio Shaolin? Ma, quanti sanno dove si trova?

Per quanto mi riguarda, devo ammettere che fino a due anni fa non sapevo neppure che esistesse.

Il Tempio Shaolin si trova in un paesino rurale chiamato Dengfeng, nella provincia cinese dell’Henan, alle pendici del monte sacro Song Shan. Oggigiorno il Tempio Shaolin è un centro turistico importante, ma oltre ai turisti attrae anche numerosi studenti di arti marziali, poiché lì continuano ad allenarsi i monaci secondo i segreti del Wushu. Inoltre, attratti dal nome di questa istituzione, numerosi maestri hanno voluto stabilire le proprie scuole attorno a questo famoso tempio. [Read more…]

Dalla Cina al Laos, ingresso nel Sud-Est asiatico

laos foto 1 700

Unire nello stesso viaggio Cina e Laos potrebbe sembrare cosa strana, eppure potrebbe trattarsi di un tour tematico molto interessante. La regione cinese dello Yunnan per clima e contesto ambientale può senza troppi problemi essere ritenuta parte del Sud-Est asiatico, soprattutto per quello che riguarda la sua zona più meridionale.

Anche dal punto di vista storico ci sono molti legami che si intrecciano, basti citare il fatto che Jinghong, capitale provinciale dello Xishuangbanna, cinese in passato è stata la capitale del regno Thai di Sipsongpanna. Come non pensare alla dinastia Yuan, che dallo Yunnan si dirigeva verso gli attuali Laos e Birmania per tentare di sottomettere i regni ribelli al volere del cielo? Anche voi potete seguire le orme di Kubilai Khan e, se al massimo sottometterete una Beer Lao ed un piatto di noodle, avrete comunque fatto ingresso in un paese straordinario: il Laos.

Dalla Cina al Laos in aereo

Per un viaggio in Laos dalla Cina tappa di partenza è Kunming, la capitale dello Yunnan conosciuta anche come “città dell’eterna primavera”. A seconda del tempo che avete a disposizione il viaggio può essere fatto via terra oppure in aereo. Dal Kunming Changshui International Airport, situato nel distretto di Guandu (circa 25km da Kunming), la compagnia di bandiera laotiana Lao Airlines gestisce voli quotidiani per Vientiane. In alternativa sono operati voli per Vientiane anche dalla compagnia cinese Eastern Airlines, sebbene con cadenza di due partenze a settimana. [Read more…]

Mercati di Strada a Kashgar, in Xinjiang (Photo Essays)

Sacchi di peperoncino nella Città Vecchia

Mercato di Kashgar

Il venditore di meloni

Durante il mio soggiorno a Kashgar, durato ahimè solo cinque giorni, mi fermavo ogni giorno al mercato notturno di Jie Fang Bei Road a comprare una fetta di melone hami gua (il melone della provincia xinjianese di Hami) dal signore nella foto in basso che, nonostante nella foto sembri tranquillo, non smetteva un secondo di strepitare. [Read more…]