Recensione e-Book “Xinjiang: A Travelers’ Guide to Far West China”

Quest’articolo è una recensione della guida di viaggio “Xinjiang : A Traveler’s Guide to Far West China” , scritta da Josh Summer, l’anima di Far West China, notoriamente il mio sito web preferito della mia provincia cinese preferita. Lo Xinjiang, appunto.

Qui a SDC raramente pubblichiamo recensioni di guide di viaggio. La ragione è che, per la maggior parte, non ci piacciono. Oggi facciamo un’eccezione perché, a mio parere, la guida di Josh rappresenta un’eccezione.

Perché? Ci sono due motivi:

  • Il primo è che lo Xinjiang è una delle provincie cinesi più difficili da esplorare, sopratutto se non parli il mandarino: vi sono pochissime guide o siti web dedicate alla provincia (per certe zone l’unica risorsa in inglese è proprio Far West China, escluso il quale esistono solo siti in mandarino, quasi tutti pessimi); il turismo è, rispetto ad altre zone della Cina, meno sviluppato, così come le infrastrutture. Quest’ultimo punto è il problema principale, se si considera che stiamo parlando di una provincia che, da sola, copre un sesto della superficie della Cina.
  • Il secondo motivo è che Josh, l’autore della guida, abita in Xinjiang dal 2006, ne ha esplorato ogni angolo e, sopratutto, nutre un amore sconfinato per questa regione. Amore che traspare dall’impegno che ha messo nello scrivere questa guida e in quello che mette da anni nel suo sito web.

[Continua…]

Da Xi’an a Kunming in bicicletta – Racconto di un viaggio lento

xian-kunming in bici

Quest’articolo è stato scritto da Riccardo Volpato, che ci ha voluto raccontare la sua avventura in bicicletta da Xi’an a Kunming.

Approdato in Cina per un programma di scambio universitario, dopo alcuni mesi di studi a Pechino ho scoperto che la date dei miei esami mi lasciavano un mese e mezzo di visto per esplorare quest’enorme paese. Ho scelto di farlo in bicicletta per poter liberamente visitare grandi città, inviolati villaggi e vallate vergini.

Progettare a Pechino e prepararsi a Tianjin

Affascinato dai racconti di viaggio sulla bellezza naturale dello Yunnan (云南), ho scelto come destinazione finale Kunming (昆明), la capitale della regione. Resomi conto dell’impossibilità di pedalare – al mio ritmo di lento osservatore – i 2700 chilometri che separano Pechino e la mia destinazione, ho scelto di iniziare il mio viaggio da Xi’an.

Con l’intenzione di testare la mia improvvisata attrezzatura da cicloturismo ho deciso di pedalare prima fino alla vicina Tianjin per poi spedire la bicicletta e prendere il treno fino a Xi’an. [Continua…]

Shock Culturale! China VS USA

Shock Culturale tra Cina e Stati Uniti

Disclaimer: Anche se questo articolo è stato di scritto da Blue, che è americano, e quindi potrebbe non riflettere i problemi degli italiani in Cina o dei cinesi in Italia, abbiamo deciso di pubblicarlo anche in italiano perché ci sembra un punto di vista interessante.

Non molto tempo dopo essere atterrato nella mia città natale di Portland, in Oregon, per trascorrervi l’estate, mi sono trovato a parlare con una dottoressa di New York che si era recentemente trasferita nella mia bella città nord-occidentale. Le ho chiesto se si trovasse bene nelle nostre “piccole” città. Ha risposto: “Qui tutti sono troppo gentili.” Ho pensato: “E’ possibile essere troppo gentili?!?”

Poi ha continuato a spiegare: “A volte vorrei portare a spasso il mio cane per strada, con in mano il mio caffè del mattino, senza dover dire ‘ciao’ a tutte le persone che incontro. Voglio dire: finanche il senzatetto che vive nel mio quartiere mi augura la buona giornata tutte le mattine!” Ho pensato: “Cavolo, la nostra gentile dottoressa americana ha subito uno shock culturale.”

Una delle cose assurde derivanti dal provenire da una nazione così vasta come gli Stati Uniti o la Cina è come questi Paesi, spostandosi da una costa all’altra, siano culturalmente diversi. Questa cosa non impedisce al resto del mondo di generalizzare sulla cultura di questi due grandi, geograficamente parlando, Paesi. [Continua…]

Coltelli arrugginiti – Dagli antichi diari di Furio

coltelli arrugginiti

Disclaimer: Questa storia fa parte della marea di riflessioni personali che ho collezionato durante il mio primo anno di Cina. Nonostante abbia cambiato i nomi di tutti i personaggi, i fatti – per quanto alle volte possano sembrare improbabili – sono realmente accaduti.

Spoiler Alert: La serie è estremamente esplicita e contiene un tasso di sarcasmo non indifferente. Se, per qualsiasi motivo, dovessi sentirti offeso (o offesa) allora ti consiglio il Manuale delle Giovani Marmotte : ).

Indice: Clicca qui per leggere tutte le storie della serie in ordine cronologico.

I’ve killed a hell of a lot of people to get to this point,” Uma Thurman in Kill Bill.

Appena sbarcato all’aeroporto di Hangzhou, la città di Marco Polo, sono assalito dalla solita flottiglia di tassisti abusivi che mi guardano speranzosi mentre gridano:

“Taxi, taxi.”

Con l’aria schifata di chi ha passato la giornata in attesa di un volo che non voleva saperne di partire tiro dritto sino alla fila dei taxi ufficiali e salgo sulla prima macchina libera. Sono accolto da un ragazzo sorridente che, appurata la mia nazionalità, tenta ripetutamente di offrirmi una Lucky Strike mentre mi chiede come stanno Baggio e Del Piero.

“Bu zhidao,” rispondo che non lo so. Poteva andarmi peggio, di questi tempi quando affermo di essere italiano sorridono maliziosi e iniziano a dissertare di bunga bunga. [Continua…]

Visto turistico per la Cina – La guida completa

visto turistico per la cina

Se hai bisogno di informazioni su come ottenere un visto turistico (o visto L) per la Cina, sei atterrato nel posto giusto.

Se invece sei interessato ad un altro tipo di visto (di lavoro, da studente, business, etc) allora clicca qui per leggere la nostra guida completa sui visti cinesi.

In quest’articolo troverai la risposta alle seguenti domande:

  • Ho bisogno di un visto per visitare la Cina da turista?
  • Quando devo richiedere il visto per la Cina?
  • Dove posso richiedere un visto turistico per la Cina?
  • Quanto dura il visto turistico?
  • Quanto costa un visto turistico per la Cina e quanto tempo ci vuole per ottenerlo?
  • Che documenti mi servono per ottenere il visto?
  • Come si legge il visto cinese?
  • Posso estendere la durata del mio visto in Cina?

Ho bisogno di un visto per visitare la Cina da turista?

Sì. Vi sono però alcune eccezioni. Non hai bisogno del visto se: [Continua…]

Le 20 attrazioni turistiche principali di Shenzhen

Tempio di TianhuoIl Tempio di Tianhuo, Chiwan

Appena oltre il confine con Hong Kong, nel continente cinese, si trova la città di Shenzhen, dove circa 15 milioni di persone vivono, lavorano e si divertono.

In questo articolo ti illustrerò alcuni dei migliori punti panoramici, siti storici ed attrazioni turistiche a tema di Shenzhen, una città tentacolare suddivisa in dieci distretti. Personalmente ti consiglio di pianificare il tuo viaggio con cura per sfruttare al meglio il tempo che avrai a disposizione. Per facilitarti le cose, in questa guida ho organizzato i luoghi da visitare per distretto.

A seconda delle tue aspettative, potresti trovare alcune attrazioni molto turistiche e, probabilmente, anche pacchiane. Ma questa è la Cina.
[Continua…]

VPN in Cina: Come utilizzare Facebook o Youtube oltre la grande muraglia

Le migliori VPN per la Cina

La prima parte di quest’articolo spiega cos’è una VPN e come puoi utilizzarla per accedere a Facebook, Youtube e agli siti web che sono bloccati in Cina.

La seconda parte dell’articolo è invece una recensione di VyprVPN, StrongVPN e ExpressVPN, a mio parere le tre migliori VPN per chi si trova in Cina. In particolare, andremo a descrivere e confrontare prezzi, funzionalità e performance delle tre VPN.

Clicca qui per scoprire subito le differenze tra VyprVPN, ExpressVPN e StrongVPN

Cos’è una VPN e a cosa mi serve in Cina?

Come forse già saprai in Cina internet è censurato. Il risultato è che molti siti web “occidentali” sono bloccati dall’ormai celebre Grande Firewall. Tra i siti bloccati spiccano Facebook, Twitter, Youtube e Google+.

Ve ne sono però molti altri, tanto che a seconda di cosa ti occupi non ti sarà possibile lavorare senza una VPN (Virtual Private Network, Rete Privata Virtuale).

Ma non tutto è perduto…

[Continua…]

La produzione di birra artigianale in Cina

Birra artigianale in Cina

Ti piace la birra?

Non dico quella roba che è stata inventata perché più sana dell’acqua, mi riferisco alla buona birra! Forse non hai mai assaggiato un birra di complessità ed equilibrio tale da poter essere gustata come un vino pregiato. Una birra che ha bisogno di “aprirsi” un po’ nel bicchiere e il cui primo sorso ti fa respirare odore di luppolo e malto.

Una birra a cui, come il vino, ti devi un po’ educare per gustarla a pieno (o fare affidamento su un cameriere esperto) e trovare i sapori che pizzicano il tuo palato unico. Se non l’hai ancora fatto, allora dovresti. Non sarai da solo, puoi unirti alle centinaia di milioni di cinesi che non hanno ancora scoperto la birra artigianale.

Come in tante parti del mondo, la Cina produce birra da sempre. Beh, almeno da un tempo necessario a far nascere un dibattito. E come in tante parti del mondo, dopo avere fatto il suo dovere è caduta in disgrazia in favore di qualche altra bevanda alcolica. Eppure oggi la Cina è tornata a preferire la birra, diventando il paese con il più alto consumo di birra nel mondo.

Certo, è vero, se conti più di un miliardo di abitanti, sei il più grande consumatore di tante cose. Ma questo significa anche che è un periodo entusiasmante per i produttori di birra artigianale in Cina. Comunque soltanto il tempo saprà dirci se la Cina seguirà la stessa tendenza di altri paesi in cui si beve birra come Stati Uniti, Giappone e tanti altri. [Continua…]

Visto per la Cina: La guida completa e aggiornata a Luglio 2015

Visto per la Cina

Quest’articolo è una guida completa – e aggiornata in maniera frequente – su come ottenere un visto per la Cina. Continua a leggere per conoscere le risposte alle domande seguenti:

[Continua…]

Intervista a Francesco, che a 17 anni ha studiato per un anno a Shijiazhuang, in Cina

Francesco

Oggi intervistiamo Francesco Butera, un ragazzo calabrese di 17 anni che, come Marta – che abbiamo intervistato nel 2012 – è andato a fare la quarta liceo in Cina, vivendo per un anno con una famiglia cinese nella città di Shijiazhuang, la capitale della Provincia dell’Hebei, non lontano da Pechino.

Perché la Cina?

Francesco, perché la Cina?

Stavo leggendo su Wikipedia la biografia dell’astronauta Luca Parmitano e ho notato che aveva passato un anno all’estero con Intercultura, in America. Così ho pensato “Hey, perché non provarci?”

Ero intenzionato a partire, non mi interessava dove: avrei potuto scegliere anche l’Afghanistan visto che si poteva scegliere da un minimo di 3 ad un massimo di 10 paesi. Io ne ho messo 10. Comunque volevo andare in Asia perché volevo sperimentare una cultura completamente diversa dalla nostra, e le cose facili non mi piacciono. Ai primi posti ho messo Giappone, Cina, Hong Kong, Malesia e Russia.

Quando sei arrivato in Cina?

Gli ultimi di Agosto 2014.

Vivere in Cina

E’ stata dura ambientarsi? [Continua…]