Le 20 attrazioni turistiche principali di Shenzhen

Tempio di TianhuoIl Tempio di Tianhuo, Chiwan

Appena oltre il confine con Hong Kong, nel continente cinese, si trova la città di Shenzhen, dove circa 15 milioni di persone vivono, lavorano e si divertono.

In questo articolo ti illustrerò alcuni dei migliori punti panoramici, siti storici ed attrazioni turistiche a tema di Shenzhen, una città tentacolare suddivisa in dieci distretti. Personalmente ti consiglio di pianificare il tuo viaggio con cura per sfruttare al meglio il tempo che avrai a disposizione. Per facilitarti le cose, in questa guida ho organizzato i luoghi da visitare per distretto.

A seconda delle tue aspettative, potresti trovare alcune attrazioni molto turistiche e, probabilmente, anche pacchiane. Ma questa è la Cina.

Come muoversi

Il sistema di trasporto pubblico è ben sviluppato, efficiente e poco costoso. Puoi scegliere tra taxi, autisti privati, autobus e metropolitana, quest’ultima in continua espansione. Per avere informazioni più dettagliate, leggi gli articoli Muoversi a Shenzhen ed Tra la Cina e Hong Kong: I modi migliori per entrare e uscire da Shenzhen.

Un consiglio: se possiedi una VPN, Google Maps visualizza le strade sia in inglese che in cinese. Si tratta di una risorsa straordinaria per mostrare ai tassisti dove vuoi andare e per orientarti.

Per finire, qui trovi le recensioni dei migliori hotel di Shenzhen.

Quando visitare Shenzhen

Qualsiasi momento dell’anno è buono per visitare Shenzhen. Il clima è quello sub tropicale che trovi ad Hong Kong: inverni miti ed estati calde ed umide. I centri commerciali ed i ristoranti più grandi sono tutti dotati di aria condizionata e, quando le temperature sono elevate, dovresti evitare le escursioni in montagna che è consigliabile fare nei mesi più freddi.

Piove di più nei mesi estivi, tra maggio e settembre, ma potrai anche avere giorni di cielo azzurro per sfruttare al meglio la tua visita turistica. Certamente qui non trovi l’inquinamento di città come Pechino e Shanghai, ma, durante i mesi invernali, il cielo è più offuscato.

Organizza il tuo viaggio con attenzione, soprattutto durante le festività cinesi, dal momento che molti cittadini lasciano Shenzhen per tornare alle loro città d’origine, cosa che potrebbe crearti delle difficoltà: infatti, i confini tra Hong Kong e Shenzhen sono affollati e potresti aver bisogno di molto tempo per attraversarli, inoltre i trasporti pubblici sono affollati e, a volte, persino irraggiungibili.

Street FoodStreet food a Shenzhen

Quanto tempo rimanere

Se vuoi visitare brevemente Hong Kong, un paio di giorni saranno sufficienti a darti un’idea della città. Se invece vuoi visitare due o tre diversi distretti, allora avrai difficoltà a vedere tutto in una settimana.

Se hai un visto turistico completo, potresti trascorrere qualche giorno a Shenzhen e proseguire poi verso un viaggio delle province vicine per vedere la “vera” la Cina. Viaggiare in Cina è relativamente economico ed i treni ad alta velocità, gli autobus ed i voli interni ti porteranno rapidamente nell’entroterra, verso aree panoramiche più rurali caratterizzate dalla bellezza naturale.

Qualche informazione sui visti

Avrai bisogno di un visto valido per entrare a Shenzhen, oppure usufruire di un VOA (Visa on Arrival, visto all’arrivo) di 5 giorni che puoi ricevere al confine. Per avere ulteriori informazioni sui visti, dai un’occhiata alla nostra guida sui visti per la Cina.

Il distretto di Nanshan

Il distretto di Nanshan è situato nella zona sud-occidentale di Shenzhen ed è sede di molte delle attrazioni turistiche della città, così come di molte delle imprese tecnologiche che hanno reso famosa Shenzhen. Qui potresti trascorrere due o tre giorni se ti piacciono i parchi a tema, lo shopping, il cibo e le bevande. Le attrazioni turistiche più amate sono elencate di seguito, ma vi sono anche altre alternative, tra cui il Safari Park di Shenzhen, lo Shenzhen Bay Boulevard ed il Nantou Ancient Town Museum (attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione).

Sea WorldIl Sea World

1. Il Sea World

Nel più tranquillo sobborgo di Shekou trovi il Sea World: un famoso centro commerciale, e non un acquario come suggerisce il nome, dove trovi tantissimi ristoranti in stile occidentale ed europeo, caffetterie e locali. Il Sea World è anche famoso per le birre d’importazione tedesche ed irlandesi e potresti sentirti come a casa in alcuni bar come il McCawleys, il The Tavern ed il The Terrace, quest’ultimo appartenente ad una fascia più alta, tutti rivolti sia ai cinesi sia alla grande comunità di espatriati che vive in questa zona.

Al centro del Sea World c’è il The Minghua che, originariamente, era un transatlantico oceanico costruito dai francesi nel 1962. Questo transatlantico è stato ristrutturato e trasformato in un hotel dotato di un grande bar all’aperto e di alcuni ristoranti. Ogni sera alle 19:00 ed alle 20:00 puoi assistere ad un breve spettacolo delle fontane della durata di dieci minuti e messo in musica con la nave come sfondo. Nei fine settimana c’è un ulteriore spettacolo alle 21:00. Di sera questa è una zona molto frequentata che propone musica dal vivo. Tuttavia, al di là di cibo, bevande e passeggio, qui non c’è molto altro da fare.

Attualmente vi sono numerose altre strutture in corso d’opera, inoltre un nuovo centro commerciale di lusso, un centro per le arti ed un cinema IMAX verranno completati entro il 2016. Puoi passeggiare sul lungomare che affaccia su Hong Kong ed accedere al nuovo Hotel Hilton. Se disponi di un budget limitato, trovi tutta una serie di piccoli alberghi cinesi situati nelle vicinanze. A me piace particolarmente il No. 6 Crystal Garden: un incantevole hotel boutique situato in una stradina tranquilla tra il Porto di Shekou ed il Sea World.

Come arrivare

Metro: Linea 2 Shekou (linea arancione) verso il Sea World – Uscita A direttamente nel centro commerciale Sea World.

Bus: per la stazione della metropolitana di Sea World (Hai Shang Shi Jie) J1, 206, N1, 204, K204, 105, K105, 206, 331, 79, 22, 122, 109, 217, 226, 233.

Nanhai E-CoolIl Nanhai E-Cool

2. Il Nanhai E-Cool

A breve distanza dal Sea World, passeggiando lungo Xinghua Road, trovi il Nanhai E-Cool. Si tratta della vecchia fabbrica della Sanyo che è stata suddivisa in più di 100 piccole imprese creative.

Se il caffè è la tua passione, non rimarrai deluso. Ci sono un sacco di piccole caffetterie che servono ottimi caffè, dolci e snack. E’ un posto ideale per pranzare, lontano dalle catene occidentali più grandi situate nel vicino Sea World. Puoi anche trovare ristoranti, wine bar, negozi di design, abiti e qualche installazione d’arte creativa. Questa è una zona molto fresca da sfruttare soprattutto nelle giornate calde, dato che le piccole strade sono ombreggiate da alberi rigogliosi.

Se ti piace camminare per strada, potrai vivere un’esperienza più autentica se ti avventuri un po’ più a ovest, oltre il Nanhai E Cool, proseguendo lungo Xinghua Road e Haicheng Street. Ti ritroverai improvvisamente nella fiorente comunità cinese di Shuiwan. Qui trovi molti piccoli negozi cinesi e ristoranti che servono buon pesce, spezzatino ed anatra alla cantonese. Di notte quest’area si anima di venditori ambulanti e, se cerchi uno “spuntino per strada” non troppo costoso, troverai dell’ottimo street food. Puoi accedere a questa zona sia dalla stazione della metropolitana di Shuiwan che da quella del Sea World.

In base alla mia esperienza, qui puoi passeggiare in tutta sicurezza e visitare i negozi che vendono scarpe da ginnastica, t-shirt e borse non troppo costose. Lungo Shangle Street, che corre parallela ad Haicheng Street, puoi contrattare nei piccoli negozi e fare dei buoni affari. Se hai bisogno di far provviste, ci sono anche un paio di piccoli supermercati cinesi.

Come arrivare:

Metro: Linea 2 Shekou (linea arancione) verso il Sea World – Uscita A – per proseguire, segui segui le indicazioni soprastanti.

Bus: verso la stazione della metropolitana di Sea World (Hai Shang Shi Jie) J1, 206, N1, 204, K204, 105, K105, 206, 331, 79, 22, 122, 109, 217, 226, 233.

A piedi dall’ingresso del Sea World – cammina verso est lungo Xinghua Road, supera Starbucks all’angolo e svolta a sinistra verso Bread Workers.

La base del Tempio di Tian Hou

3. Il Tempio di Tien Hou a Chiwan

Eretto originariamente durante la dinastia Song, il Tempio di Tien Hou è stato distrutto e ricostruito più volte, ma, per gli standard di Shenzhen, sembra antico e costruito in stile tradizionale. Questo tempio non è lontano dal Sea World e puoi raggiungerlo con un taxi, con la metropolitana o in autobus.

Il tempio è ancora in uso ed alcuni dei suoi edifici sono in fase di ristrutturazione per creare un piccolo museo della storia del tempio stesso. Con il biglietto d’ingresso 15 Yuan, puoi camminare dove vuoi, salire tre livelli di edifici, visitare la Torre del Tamburo, scattare fotografie e goderti l’odore pungente dell’incenso. Il tempio è arredato con gusto, anche se appare un po’ logoro nelle parti esterne, ed emana un gusto autentico e poco turistico.

C’è una zona dove si brucia l’incenso situata proprio di fronte ad una sala centrale dove Tian Hou, dea del mare, domina Caishen, dio minore della ricchezza, e Guanyin, bodhisattva della compassione.

Per saperne di più sulla storia del tempio, visita il sito: La Dea del Tempio di Tien Hou

Come arrivare:

Metro – Linea 2 Shekou (linea arancione) verso Chiwan – Uscita C. Gira a destra e cammina per circa 10 minuti lungo la strada.

Bus – M371 o 226 dal Sea World uscita C della metro. Ferma direttamente davanti al Tempio.

Il Monte NanshanIl Monte Nanshan

4. Il Monte Nanshan

Posiziònati all’ingresso del Sea World e guarda verso l’interno: vedrai le verdi colline lussureggianti che creano il Monte Nanshan. Si tratta di un’escursione impegnativa che procede verso l’alto e il basso, o segue un percorso circolare. Se non sei in ben allenato ed in forma, considero questa escursione difficile perché è fatta di oltre di 700 gradini di cemento che portano in cima, cosa che ti creerà una sensazione di bruciore ai muscoli del polpaccio maggiore di quella provocata da una normale scalata. Per l’escursione impieghi da un’ora ad un’ora e mezza andando su e giù, oppure il doppio del tempo se prendi il percorso circolare. Quando ti avvicini all’ingresso, cerca alla tua sinistra la mappa della zona.

L’ingresso è gratuito e l’accesso alla montagna è aperto tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00, anche se, al di fuori di questa fascia oraria, non abbiamo mai visto chiudere un cancello. Di solito sia all’entrata che in cima alla montagna trovi persone che vendono generi alimentari, frutta ed acqua. In cima alla montagna ci sono anche dei bagni turchi, ma ricorda di portarti la carta igienica!

Lungo la strada diretta alla montagna passi davanti l’International Conference Centre. Nel seminterrato di questo edificio ci sono una pista da bowling ed alcuni tavoli da ping-pong che possono essere presi a noleggio. Questa struttura è aperta dalle 15.00 alle 22:30.

Come arrivare:

Con la metro: Linea 2 Shekou (linea arancione) verso il Sea World – Uscita D. Una volta fuori della metropolitana, gira a destra e raggiungi a piedi Minghua Road. Svolta a destra su Minghua Road e cammina verso NanHai Blvd. Attraversa la strada e gira a sinistra, poi subito ancora a destra su Yanshan Road. Passerai davanti al negozio 7/11, poi attraversa dall’altra parte della strada e prosegui passando vicino il Centro Congressi, fino a quando la strada si dirama in 3 vie. Yanshan Road prosegue sulla sinistra: segui questa strada ombreggiata fino all’inizio della passeggiata. Qui trovi i due percorsi: fai attenzione alla segnaletica in legno posta sulla strada che conduce all’ingresso perché è qui che trovi le mappe dettagliate dei due percorsi.

Con l’autobus: Verso l’Haiyang Building (Haiyang Dasha) 113, K113, 328, 329, 10, 230.

Da ovest, scendi dall’autobus e gira a destra all’angolo di Minghua Road. Segui le indicazioni date per la metro. Da est, scendi dal bus e svolta a sinistra fino a raggiungere Yanshan Road. Gira a destra e segui le istruzioni suindicate.

La Finestra del MondoLa Finestra del Mondo

5. La Finestra del Mondo

La Finestra del Mondo è un grande parco tematico (attenzione, è di cattivo gusto!) che ti dà la possibilità di passeggiare tra le repliche in miniatura di 130 di alcuni dei monumenti più celebri al mondo. Sono rappresentati tutti i continenti e puoi visitare il Teatro dell’Opera di Sydney, il Palazzo di Versailles, il Monte Rushmore e puoi persino fare un viaggio in gommone attraversando il Grand Canyon.

Il parco offre molte cose interessanti anche a chi ha dei bambini, anche se i bimbi abituati a viaggiare potrebbero trovare questo parco un po’ meno emozionante rispetto ai monumenti veri e propri! Oltre ai monumenti, ci sono una funivia, una pista da sci al coperto ed un campo di tiro con l’arco. Nei fine settimana c’è dell’intrattenimento serale e lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Biglietti (tariffe per il 2015): Adulti 160 Yuan, bambini di altezza superiore ad 1.2 metri 80 Yuan. I bambini di altezza inferiore ad 1.2 metri e gli over 70 entrano gratuitamente. Gli spettacoli serali sono a pagamento extra.

Orario d’apertura: dalle 9.00 alle 22.30

Come arrivare:

Metro: Prendi la Linea 2 Shekou (linea arancione) verso la stazione della Finestra del Mondo. Prendi l’uscita J e ti trovi la biglietteria di fronte.

Bus: Dall’aeroporto prendi il 327 e scendi alla fermata della Finestra del Mondo. Altri autobus da poter prendere: 21, 26, 105, 113, 201, 204, 209, 210, 222, 223, 230, 232, 233, 234, 301, 311.

6. L’Happy Valley

Accanto alla Finestra del Mondo si trova il parco tematico dell’Happy Valley. Questo parco è suddiviso in nove aree tematiche, tra cui Cartoon City e Gold Mine Town. C’è anche un parco acquatico che è aperto nel pomeriggio nei mesi tra Maggio ed Ottobre.

Il parco si estende su una vasta area (85 ettari), perciò preparati a camminare tanto. Purtroppo, sembra che alcune delle giostre molto spesso siano chiuse e che le file siano piuttosto lunghe. Ciò può dipendere dal fatto che la gente non sempre si rende conto del fatto che gli orari di apertura delle giostre sono scaglionati. Detto questo, qui trovi numerose alternative perciò, se ti piacciono le giostre da brivido e l’atmosfera del parco, allora è probabile che trascorrerai una magnifica giornata.

Per tutte le indicazioni, gli attuali prezzi d’ingresso, gli orari di apertura del parco e di quello delle giostre, vai alla pagina di Travel China Guide – L’Happy Valley

Come arrivare

Metro: Prendi la Linea 1 (verde) da LuoBao alla stazione della Finestra del Mondo. Prendi l’Uscita A e cammina a sinistra verso Qiacheng West Street, gira a sinistra e prosegui a piedi fino a raggiungere l’ingresso dell’Happy Valley.

7. Lo Splendid China Folk Village

Questo parco è suddiviso in due parti ed è composto dai più importanti siti storici cinesi riprodotti in miniatura (un soggetto comune dei parchi tematici di Shenzhen). Nello Splendid China sono stati riprodotti anche alcuni dei luoghi più panoramici. Puoi attraversare il parco con una piacevole passeggiata, ma, se hai visitato la Finestra del Mondo, potresti fare un’overdose di miniature!

Comunque, il China Folk Culture Village è più interessante. Puoi camminare attraverso 26 villaggi in miniatura ed i 56 gruppi etnici che costituiscono il patrimonio cinese. Ci sono spettacoli dal vivo, mostre di artigianato ed anche feste di gala nei periodi più comuni dell’anno. Imparerai molto sulle diverse culture che esistono in Cina e, se hai dei bambini, la giornata risulterà ancora più educativa. Il prezzo del biglietto è di 150 Yuan.

Come arrivare:

Metro: Prendi la Linea 1 LuoBao (linea verde) verso la stazione di OCT. Prendi l’uscita D e svolta a destra lungo Shennan Avenue finché non raggiungi lo Splendid China sempre sul medesimo lato della strada.

Bus: 1, 21, 26, 101, 105, 204, fermata vicino alla stazione di Konka oppure alla stazione di Jinxiu Zhonghua.

OCT-LoftCaffè al Gee Rosters presso l’OCT Loft

8. L’OCT Loft & e l’O-CAT (Terminal d’Arte Contemporanea)

OCT Loft si trova nel vecchio parco industriale orientale ed è una versione molto più grande del Nanhei E-Cool. Nell’OCT Loft ha sede un grande centro che ospita mostre d’arte ed installazioni durante tutto l’anno, ma ci sono anche l’International Youth Hostel, numerosi negozi trendy di design, gallerie, caffetterie e ristoranti.

Se vuoi assaggiare il caffè “a goccia fredda”, vai al GEE Coffee Roasters: nella parte posteriore di questo bar trovi anche alcune mostre d’arte. La Patisserie è nel settore settentrionale dell’area del Loft e dispone di un bel giardino ombreggiato dove poter pranzare o fare uno spuntino, trasportandoti verso una tranquilla oasi di pace situata ben oltre la città.

Visita anche l’ OCAT, un magazzino di 2 piani successivamente convertito e dotato di un grande spazio utilizzato per mostre temporanee ed installazioni artistiche a tema. La struttura è chiusa il lunedì e l’ingresso è gratuito.

Muro Artistico OCT-LoftMuro artistico all’OCT Loft

L’area dell’OCT Loft è un fantastico spazio creativo dove puoi trascorrere la mattina, il pomeriggio, o anche più tempo se visiti il mercato creativo che si tiene il primo ed il terzo fine settimana di ogni mese e, se sei interessato all’arte ed al design, qui potrai trascorrere tutto il tempo che vuoi! E’ uno dei miei posti preferiti.

Come arrivare:

Metro: Prendi la Linea 1 LuoBao (linea verde) verso Qiaocheng East – Uscita A. Svolta a destra e cammina lungo Shennan Avenue, verso Enping Street. C’è un grande distributore di benzina all’angolo. Cammina lungo Enping Street per 5 minuti fino a raggiungere JingXiu North Street. L’OCT Loft te lo trovi di fronte.

Buses: La stazione degli autobus più vicina à la Konka Group Station. Bus 21, 26, 32, 54, 79, 121 e 123.

9. La galleria d’arte He Xiangning

Questa galleria prende il nome dal pittore ed attivista sociale He Xiangning (1878-1972) ed espone una collezione permanente delle sue opere, ma esercita anche una grande influenza grazie al sostegno che offre all’arte contemporanea cinese. Purtroppo la galleria sarà chiusa fino al 2016 per lavori di ristrutturazione, ma, quando riaprirà, ti consiglio vivamente di visitarla. Situata tra la Finestra del Mondo e lo Splendid China Folk Village, questa galleria offre una tregua necessaria ai parchi tematici! Controlla il sito web per verificare la data di riapertura.

Come arrivare:

Metro: Pendi la Linea 1 LuoBao (linea verde) verso la stazione OCT – Uscita A.

Bus: 26, 101, 15, 204, 209, 222, 223, 301 diretti alla stazione della galleria d’arte He Xiangning.

Il distretto di Futian

Futian è il centro amministrativo, commerciale e finanziario di Shenzhen. Si collega ad Hong Kong tramite i valichi di confine di Huanggang e Futian.

Si tratta di un quartiere commerciale trafficato e paradiso dello shopping, perciò preparati a strade ben più affollate. Ma è qui che, tra i numerosi hotel a cinque stelle della città, trovi l’Exhibition Centre, il The Civic Centre, il Museo di Shenzhen, il Central Book Mall, la biblioteca, la sala concerti e la galleria d’arte Guan Shanyue. Trovi anche spazi verdi, mangrovie ed il famoso Coco Park che mette insieme lo shopping al mercato con il mangiare e bere in alcuni dei bar e ristoranti più alla moda della città.

10. Il distretto di Huaqiangbei

Questa è una zona di Futian molto frequentata, dato che ospita il più grande mercato cinese dell’elettronica. Qui trovi di tutto: dal più piccolo componente tecnologico al computer, macchine fotografiche, telefoni cellulari, droni e gadget tecnologici. Alcuni di questi articoli sono originali, molti non lo sono. Non sono ancora riuscito a trovare un computer con la versione in inglese – e la validità dei prodotti Apple dipende dal fatto che sono stati contrabbandati attraverso il confine con Hong Kong. Ciononostante, ho acquistato una macchina fotografica Canon che sembra essere proprio originale!

I tre mercati più famosi sono SEG Elettronics, Huaqiang Elettronics e Cyber. Ci sono centinaia di negozi e bancarelle distribuiti su più piani ed edifici. Trovo utile memorizzare alcuni punti di riferimento, dato che questi posti somigliano alle tane dei conigli e, una volta entrati, è difficile ritrovare la strada per tornare indietro.

Sii accorto negli acquisti ed usa il buon senso. Se un articolo è troppo bello per essere vero come dicono, probabilmente lo è! E, se si tratta di un articolo per la macchina fotografica o di un articolo più costoso, assicurati di vederlo nella sua scatola originale ancora chiusa prima di pagare. A volte cercano di appiopparti un prodotto demo non imballato.

Come arrivare:

Metro – Prendi la Linea 1 LuoBao (linea verde) verso Huanqian Road – Uscita A, oppure la Linea 2 Shekou (linea arancione) verso Huaqian North.

Bus: 3, 4, 32, 75, 101, 103, 104, 113.

11. Il Museo di Shenzhen, Fuzhong 3rd Road

Qualsiasi giro turistico della città non può non dedicare una visita ad un museo gratuito! Il Museo di Shenzhen è stato inaugurato nel 1988 ed ospita un insieme eterogeneo di cimeli storici, reliquie culturali e reperti archeologici. Ci sono una serie di mostre permanenti che illustrano la storia cinese e quella di Shenzhen, ma c’è anche una celebre stanza per i bambini dotata di giochi interattivi. Qui puoi trascorrere un paio d’ore e puoi prolungare la visita raggiungendo a piedi il vicino Lianhuashan Park.

L’orario di apertura è dalle 10:00 alle 18:00, con chiusura settimanale il lunedì. Il sito web del Museo di Shenzhen è disponibile in inglese, così puoi controllare le mostre temporanee e le varie indicazioni.

Come arrivare:

Metro: Prendi la Linea 4 Longhua (linea rossa) verso la Civic Centre Station.

Bus: 34, 38, 76, 235, 371, 373, 374.

12. Il Mangrove Seashore Ecology Park

Questo è il parco nazionale cinese più piccolo ed è situato di fronte alle paludi di Mai Po di Hong Kong: un paradiso per gli amanti del birdwatching. Durante tutto l’anno circa 200 specie diverse di uccelli, alcune delle quali provengono dalla Siberia, migrano verso Mai Po, ma anche verso le mangrovie di Shenzhen. Se ami la natura, puoi goderti questa rilassante area verde considerata a tutti gli effetti un bellissimo parco.

Da qui si accede alla baia di Shenzhen dove puoi passeggiare, andare in bicicletta (si parla di biciclette a noleggio, ma non le ho ancora viste), oppure puoi semplicemente sederti e goderti il panorama di Hong Kong. E’ un posto molto popolare tra le famiglie di Shenzhen che si rilassano qui durante i fine settimana.

Come arrivare:

Il taxi è probabilmente il mezzo di trasporto migliore, dato che non ci sono stazioni della metropolitana nelle vicinanze. In alternativa, gli autobus che arrivano alla fermata di Mangrove Forest sono i seguenti: 76, 322, 337, 339, 353, 362.

13. Il Coco Park

Se vai a Shenzhen è per fare shopping, per mangiare e bere e per divertirti, allora il Coco Park è una buona scelta. In un centro commerciale moderno, distribuiti su cinque piani, ci sono più di 200 marchi cinesi ed internazionali e, anche se provieni da Hong Kong, vedrai che i prezzi sono maggiorati. Puoi mangiare cibo cinese ed occidentale in una vasta gamma di ristoranti e bar. Il Coco Park si anima di notte, quando la sua parte centrale si riempie di occidentali e cinesi. C’è anche un cinema dove poterti vedere qualche film che ti sei perso.

Se ti piacciono le cose un po’ più sofisticate, allora è probabile che al Coco Park troverai qualcosa che fa per te, a patto che non lasci la carta di credito a casa!

Come arrivare:

Metro: Prendi la Linea 1 Luobao (linea verde) oppure la Linea 3 Longhua (linea blu) verso la stazione Shopping Park.

Bus: 73, 373, 398.

Il distretto di Luohu

Luohu è stata una delle prime aree di Shenzhen a svilupparsi e le sue strade hanno un’aria più tipicamente cinese che ricorda alcune zone di Pechino. Si tratta di una zona commerciale fiorente più densamente popolata di centri commerciali, rispetto agli altri distretti di Shenzhen. Qui trovi il MIXc, il KK Mall, il King Glory Plaza e la celebre Dongmen Commericial Street. Se vuoi acquistare oro o gioielli di perle, allora Suibei e ed il King Living International Jewellery Exchange Centre dovrebbero avere la priorità nel tuo itinerario.

L’accesso a questo distretto è un po’ più complesso, ma la nuova linea 8 della metropolitana dovrebbe essere completata entro il 2016 e faciliterà gli spostamenti verso questo distretto più panoramico.

14. L’area dei Monti Wutong Shan

Inaugurato nel 1989, il Monte Wutong si affaccia sulla costa ed è una zona naturale dove puoi praticare l’escursionismo. Se sei diretto a Dameisha Beach o alla penisola di Dapeng, questo potrebbe essere un buon punto per fare una sosta notturna lungo il percorso. Questo è uno dei luoghi per la pratica dell’escursionismo più conosciuto tra gli abitanti di Shenzhen e dalla vetta puoi godere di magnifici panorami. A 943 metri d’altitudine c’è il punto più alto raggiungibile percorrendo il tratto di costa di Shenzhen.

Non potrai mai paragonare le escursioni che puoi fare a Shenzhen, con le aree naturali europee o statunitensi, ma, in una giornata limpida, quest’area offre un piacevole sollievo dalla città. Ci sono fiumi, cascate, foreste ed anche alcuni animali selvatici protetti, tra cui boa, nibbi e pangolini.

C’è un facile percorso asfaltato, oppure puoi scegliere un percorso più naturale che porta in quota. Per ulteriori informazioni, da’ uno sguardo a questa guida Tutti i Sentieri del Monte Wutong

A seconda del percorso e del tuo allenamento, dovresti impiegare 3-4 ore per raggiungere la vetta e 2 ore per tornare giù. Di solito non devi portarti troppe cose, dato che nei fine settimana e nei periodi più frequentati dell’anno trovi cibi e bevande in vendita lungo la strada.

Per sfruttare al meglio tutto ciò, puoi pernottare nel villaggio di Wutongshan dove troverai pensioni economiche ed un’atmosfera tranquilla. Ci sono alcuni negozi ed alcuni ristoranti con vista sul fiume.

Come arrivare

Metro e Bus: Metro: prendi la Linea 1 Luobao (linea verde) verso la stazione di Luohu, poi prendi il bus 211 bus che ti porterà al capolinea degli autobus al villaggio di Wutong Shan.

Dameisha BeachSculture di angeli a Dameisha Beach

15. Le spiagge di Dameisha ed Xiaomeisha

Dameisha è una città costiera piuttosto grande. Nella parte occidentale c’è una zona tipicamente cinese, ma, se cammini lungo la spiaggia, verso est, raggiungi un moderno centro commerciale ed un porticciolo altrettanto moderno. Qui trovi alcuni alberghi più grandi, tra cui un resort della catena dello Sheraton. Ci sono anche molti ristoranti di pesce che servono pesce fresco e frutti di mare. Puoi anche scegliere il pesce direttamente dai piccoli acquari allineati fuori dei ristoranti e fartelo cucinare mentre sorseggi la birra cinese locale Tsingtao!

Dameisha Beach è la prima lunga distesa di sabbia fine che puoi trovare nel distretto di Yantian. Spesso i cinesi del posto snobbano questa spiaggia perché può essere incredibilmente affollata nei fine settimana estivi e, a volte, durante le festività. Se eviti questi periodi e ci vai durante la settimana, non è così male. Questa è una spiaggia libera e ci sono tutta una serie di attività da poter svolgere, tra cui immersioni e parapendio, ma abbiamo finanche visto le moto d’acqua a noleggio.

Per sapere come ho trascorso la mia giornata a Dameisha, leggi questo link: Una giornata a Dameisha Beach

La più piccola e meno affollata Xiaomeisha Beach è un po’ più in là lungo la costa e devi pagare un biglietto d’ingresso di 30 yuan. Tra le due spiagge trovi un sentiero per fare escursioni e mountain bike. Questo è un posto molto noto per il campeggio, soprattutto durante i fine settimana estivi, quando trovi molte tende (affittane una o portati la tua) letteralmente una di fianco all’altra sulla sabbia. Puoi anche visitare lo Xiaomeisha Ocean World, un acquario enorme molto conosciuto dalle famiglie.

Come arrivare

A Dameisha: bus J1, N21, M207.

Potresti prendere la metropolitana fino alla stazione ferroviaria di LuoHu e poi prendere il treno per Dameisha: ci vogliono circa 40 minuti.

La Valle del Tea dell’OCT East

16. L’OCT East Park

L’OCT East si trova sul lato della montagna, alle spalle della città di Dameisha, e qui puoi trascorrere una giornata girando questo grande parco tematico panoramico. All’interno del parco ci sono sei resort, il tempio buddista di Dahuaxing, due campi da golf a 18 buche (uno solo per i soci), una spa con sorgenti d’acqua termale, un parco acquatico, passeggiate a tema ed una bella piantagione di tea, che, secondo me, rappresenta una delle attrattive maggiori. Si tratta di un enorme parco naturale, molto ben curato e lontano dal caos cittadino, che offre una gran varietà di attività adatte a tutta la famiglia.

Il parco è aperto giornalmente dalle 09:30 alle 17:30 – il costo del biglietto parte dai 160 Yuan e varia a seconda delle attività che vuoi svolgere.

Come arrivare:

I taxi da Futian costano circa 100 Yuan a corsa, altrimenti puoi prendere gli autobus 239, J1 oppure l’Airport n°6 diretti alla stazione degli autobus di OCT East.

Il distretto di Longgang

Il distretto di Longgang è situato nella parte nord-orientale della città e, oltre al Qinglingjing Forest Park ed il Longgang Public Golf Course, che sono il bacino idrico principale della città, trovi anche la Hehu Zinju e la Maosheng Shiju, ovvero due delle “residenze chiuse” Hakka meglio conservate a Shenzhen.

Villaggio di DafenIl villaggio dei pittori ad olio di Dafen

17. Il villaggio dei pittori ad olio di Dafen

Dafen è una delle attrazioni principali di Shenzhen ed una delle prime località che mi sono state suggerite quando sono venuto a vivere in città. Dafen è il più grande produttore di dipinti ad olio del mondo ed ospita migliaia di artisti che dipingono e vendono copie di celebri opere d’arte occidentali a buon mercato. Puoi fotografare qualsiasi opera d’arte e qui trovi numerosi artisti che, con abilità e a prezzi modici, trasferiscono la foto su tela in qualsiasi formato e stile tu voglia.

Dafen è a pochi passi dalla strada principale. E’ impossibile non trovarlo, dato che trovi un gran numero di dipinti ad olio appesi dal pavimento al soffitto in tutti i negozi che sono dislocati lungo i vicoli che creano il villaggio. Questo non è un posto affollato, al contrario si tratta di una zona molto piacevole dove passeggiare tranquillamente mentre dai un’occhiata in giro. Puoi contrattare per un’opera d’arte, ma, se non sei alla ricerca di una replica della Monna Lisa, puoi trovare anche gallerie moderne, sculture, artigianato e tantissime piccole boutique café per rendere fruttuosa la visita di questo villaggio.

Come arrivare:

Metro: Pendi la linea Longgang (linea blu) verso la stazione della metropolitana di Dafen, uscita A1. Prosegui per 5-10 minuti fino a raggiungere il Walmart. Poi basta seguire la folla verso il cancello d’ingresso!

Bus: 106, 309, 322 diretti alla stazione degli autobus di Dafen.

Il distretto di Pingshan

Pingshan è la principale area industriale situata nella parte orientale della città di Shenzhen. Questo distretto è ancora abitato da molte persone Hakka, pertanto hai la possibilità di imparare molto sulla loro cultura e sulle tradizioni popolari visitando i villaggi racchiusi in questo quartiere. Con 156 campi da basket, Pingshan è noto localmente come “città del basket”. Il fiume Pinghan attraversa il quartiere ed il suo ambiente geografico ha favorito la formazione di una serie di parchi ecologici, tra cui il Jingui (dove puoi percorrere un’antica rotta commerciale), lo Julonghshan, lo Yanzilinng ed il Biling.

18. I villaggi Hakka

A Shenzhen sono rimasti circa una ventina di villaggi Hakka e ne puoi visitare tre a Pingshan: se ti piacciono gli edifici storici, ciascuno di questi tre villaggi merita una visita:

a) Longtian Shiju;
b) Dawen Shiju;
c) Fengtian Shiju.

Longtian Shiju è il villaggio Hakka meglio conservato a Pingshan. Costruito durante la dinastia Qing, è circondato su tre lati da acqua e sul quarto da un alto recinto di mura, cosa che lo rende un po’ diverso dagli altri villaggi Hakka.

Come arrivate:

Puoi raggiungere Longtian Shiju con gli autobubus 366, 866, 868 diretti a Kengzhi Marke. Puoi arrivare a Dawen Shiju con il bus M368 diretto al centro di manutenzione della stazione degli autobus di BYD, mentre puoi raggiungere Fentian Shiju con gli autobus M294 o M295 diretti alla stazione di Lexing Furniture Square.

Il distretto di Longhua

Questo è uno dei quartieri più recenti di Shenzhen ed è il fulcro della rete ferroviaria ad alta velocità che collega la città con la Cina meridionale ed oltre. L’ormai molto apprezzato Mission Hills Golf Club si trova qui, ma l’attrazione principale è la città antica di Guanian.

19. La città antica di Guanian

Non ho ancora visitato questa zona, ma è in cima alla mia lista di cose da fare. La guida turistica di Shenzhen indica che l’antica strada di Guanian comprende decine di stradine che offrono un museo vivente della storia Hakka. In origine Guanian era la stazione di trasferimento tra la Cina ed i Paesi stranieri ed era conosciuta come “La Piccola Hong Kong”. Ora sono rimaste quindici torri d’avvistamento, alcune abitazioni e dei negozi.

Come arrivare:

Per la città antica di Guanian, comunità di Xinlan: bus 313, 627 diretti alla scuola elementare centrale di Guanlan.

Per la torre d’avvistamento di Quanlan: bus 328 o M339 diretti a Zhangkengjing Shangwei.

Per l’antico villaggio di Guanlan Guihutang: bus 313 o 654 diretti alla stazione degli autobus del villaggio di Gangtou.

Costa di DapengLa costa di Dapeng

La penisola di Dapeng

Il nuovo distretto di Dapeng è a sud-est di Shenzhen, circondato dal mare su tre lati e di fronte ai Nuovi Territori di Hong Kong. Questa è una zona di montagna piena di boschi che sta cercando di reinventarsi come “resort per il turismo ecologico”.

Si tratta di una splendida zona costiera e di una vera e propria fuga dalla città, anche se è di difficile accesso con i mezzi pubblici.

Vale la pena visitare questa penisola e, se hai tempo, resta qualche giorno al villaggio di Jiaochangwei per esplorare davvero il paesaggio costiero. A Dapeng trovi anche la Xichong Beach, considerata una delle otto spiagge più belle della Cina!!

Tieni d’occhio la mia guida per visitare nei prossimi mesi la penisola di Dapeng!

20. La Fortezza di Dapeng

La Fortezza di Dapeng fu costruita nel 1394 per difendere la terraferma dai pirati giapponesi e poi, nel XIX secolo, per tenere lontani gli inglesi dalle Guerre dell’Oppio. La Fortezza si conserva bene e si sta lavorando per ristrutturarla ulteriormente.

Puoi passeggiare tra le sue strade dove scopri che, incredibilmente, la gente ci vive ancora. Lungo la strada principale trovi ambulanti che vendono marmellate di tutti i tipi, ma per vivere davvero la storia di questa fortezza, prenditi del tempo per passeggiare tra i numerosi vicoli distanti dalla strada principale.

Il villaggio di Jiaochangwei era ufficialmente il luogo dove vivevano pescatori ed agricoltori del posto. Gli edifici sono stati trasformati per lo più in pensioni di lusso alla moda. Molte sono di proprietà di giovani cinesi benestanti che amano la cultura e l’arte. Nella zona ci sono anche numerosi ristoranti tra cui scegliere.

Le pensioni più famose tendono ad essere prenotate più velocemente durante i fine settimana, ma non avrai difficoltà a trovare camere disponibili nei giorni infrasettimanali. Alcune di queste pensioni hanno cominciato ad apparire sui siti di prenotazioni alberghiere più conosciuti.

Come arrivare:

Un taxi o un’auto privata sono probabilmente il modo più semplice per arrivare qui da Shenzhen, anche se troverai alcuni tassisti ovviamente riluttanti a viaggiare così lontano dalla città. Puoi prendere il bus M362 dalla stazione degli autobus di Zhu Zi Lin a Futian e scendere all’ultima fermata. Da qui puoi prendere un taxi che impiegherà 10 minuti per raggiungere la fortezza di Dapeng, oppure puoi prendere il bus 928 dalla stazione degli autobus di Dapeng. L’E11 ti riporta a Shenzhen.

Conclusione

Spero che questo articolo ti dia qualche spunto per vivere delle esperienze che vadano oltre i negozi e le caffetterie di Shenzhen. Ti suggerisco di controllare gli autobus, dato che possono cambiare di volta in volta e, se hai domande, sarei felice di risponderti.

Divertiti a Shenzhen!

[Photo Credits (Licenza Creative Commons): www.flickr.com/photos/KenNeoh/Xiquinho Silva/dafen119 and Vanessa Anderson]

La produzione di birra artigianale in Cina

Birra artigianale in Cina

Ti piace la birra?

Non dico quella roba che è stata inventata perché più sana dell’acqua, mi riferisco alla buona birra! Forse non hai mai assaggiato un birra di complessità ed equilibrio tale da poter essere gustata come un vino pregiato. Una birra che ha bisogno di “aprirsi” un po’ nel bicchiere e il cui primo sorso ti fa respirare odore di luppolo e malto.

Una birra a cui, come il vino, ti devi un po’ educare per gustarla a pieno (o fare affidamento su un cameriere esperto) e trovare i sapori che pizzicano il tuo palato unico. Se non l’hai ancora fatto, allora dovresti. Non sarai da solo, puoi unirti alle centinaia di milioni di cinesi che non hanno ancora scoperto la birra artigianale.

Come in tante parti del mondo, la Cina produce birra da sempre. Beh, almeno da un tempo necessario a far nascere un dibattito. E come in tante parti del mondo, dopo avere fatto il suo dovere è caduta in disgrazia in favore di qualche altra bevanda alcolica. Eppure oggi la Cina è tornata a preferire la birra, diventando il paese con il più alto consumo di birra nel mondo.

Certo, è vero, se conti più di un miliardo di abitanti, sei il più grande consumatore di tante cose. Ma questo significa anche che è un periodo entusiasmante per i produttori di birra artigianale in Cina. Comunque soltanto il tempo saprà dirci se la Cina seguirà la stessa tendenza di altri paesi in cui si beve birra come Stati Uniti, Giappone e tanti altri. [Continua…]

Visto per la Cina: La guida completa e aggiornata a Luglio 2015

Visto per la Cina

Quest’articolo è una guida completa – e aggiornata in maniera frequente – su come ottenere un visto per la Cina. Continua a leggere per conoscere le risposte alle domande seguenti:

[Continua…]

Intervista a Francesco, che a 17 anni ha studiato per un anno a Shijiazhuang, in Cina

Francesco

Oggi intervistiamo Francesco Butera, un ragazzo calabrese di 17 anni che, come Marta – che abbiamo intervistato nel 2012 – è andato a fare la quarta liceo in Cina, vivendo per un anno con una famiglia cinese nella città di Shijiazhuang, la capitale della Provincia dell’Hebei, non lontano da Pechino.

Perché la Cina?

Francesco, perché la Cina?

Stavo leggendo su Wikipedia la biografia dell’astronauta Luca Parmitano e ho notato che aveva passato un anno all’estero con Intercultura, in America. Così ho pensato “Hey, perché non provarci?”

Ero intenzionato a partire, non mi interessava dove: avrei potuto scegliere anche l’Afghanistan visto che si poteva scegliere da un minimo di 3 ad un massimo di 10 paesi. Io ne ho messo 10. Comunque volevo andare in Asia perché volevo sperimentare una cultura completamente diversa dalla nostra, e le cose facili non mi piacciono. Ai primi posti ho messo Giappone, Cina, Hong Kong, Malesia e Russia.

Quando sei arrivato in Cina?

Gli ultimi di Agosto 2014.

Vivere in Cina

E’ stata dura ambientarsi? [Continua…]

Recensione di ExpressVPN: Come evitare le restrizioni geografiche alla rete internet

Recensione ExpressVPN

Questo articolo è una recensione di ExpressVPN, a mio parere una delle migliori VPN che esistono sul mercato. Se non sai cos’è una VPN, lo spieghiamo nell’ultima parte di quest’articolo.

Perché ExpressVPN è una delle migliori VPN sul mercato?

ExpressVPN offre uno dei sistemi per criptare e nascondere l’IP più potenti sul mercato. Come faccio a saperlo? Semplicemente perché è una delle poche VPN in grado di superare una delle prove più impegnative al mondo, cioè il “Great Firewall” cinese che limita l’accesso a molti siti come Google, Facebook o Twitter.

In Cina ho provato tante VPN sia gratuite sia a pagamento e ti assicuro che ben poche sono in grado di aggirare il Grande Firewall e fornire una connessione stabile e veloce. [Continua…]

Storia di Natale – Dagli antichi diari di Furio

storia di natale

Disclaimer: Questa storia fa parte della marea di riflessioni personali che ho collezionato durante il mio primo anno di Cina. Nonostante abbia cambiato i nomi di tutti i personaggi, i fatti – per quanto alle volte possano sembrare improbabili – sono realmente accaduti.

Spoiler Alert: La serie è estremamente esplicita e contiene un tasso di sarcasmo non indifferente. Se, per qualsiasi motivo, dovessi sentirti offeso (o offesa) allora ti consiglio il Manuale delle Giovani Marmotte : ).

Indice: Clicca qui per leggere tutte le storie della serie in ordine cronologico.

Is sex dirty? Only if it’s done right,” Woody Allen.

“Ciao amico mio,

oggi mi sento un oggetto sessuale…”

Due del pomeriggio del venticinque dicembre, mangio pollo freddo con ancora in testa i fumi dell’alcol natalizio e scrivo un’email a Marcelo, che da anni mi soccorre ogni qualvolta le mie derive sentimentali mi spingono lontano dalla terraferma.

“…Michela mi ha trascinato al Bar Blue nonostante la mia reticenza a ficcarmi in un buco del genere la vigilia di Natale. Il locale è stracolmo e siamo costretti a condividere il tavolo con due cinesi. Non che la cosa mi disturbi: la ragazza vicino a me, una bambola di porcellana, ha attaccato discorso chiedendomi se parlo mandarino e, per tutta risposta al mio secco “no,” mi ha raccontato la storia della sua vita in inglese.

Si chiama Nina, è americana – nata a Pechino ma trasferita a Los Angeles da bambina dopo che i suoi si sono separati, – dice “shit” ogni tre parole, fa la consulente e progetta di licenziarsi per girare il mondo guadagnandosi da vivere come fotografa.

[aggiornamento: ci è riuscita, l’ho incontrata di nuovo l’anno scorso a Chiang Mai mentre faceva il giro il mondo]. [Continua…]

Le risaie a terrazza di Longsheng, la Spina Dorsale del Drago

Risaie a terrazza di LongshengRisaie a terrazza di Longsheng – Foto di Matteo Bosi

Come arrivare a Guilin, già lo sapete. E se ancora non vi è chiaro, date un’occhiata a questa guida al riguardo. Come evitare di abboccare all’amo e trattenervi solo in questa trafficata città, per preferire invece la più piccola Yangshuo e i dintorni, lo avrete di certo imparato dalle (dis)avventure di Furio.

Bene, parliamo quindi di quello che decisamente non dovrete omettere da alcun viaggio nella regione del Guanxi, le risaie a terrazza della Spina Dorsale del Drago. [Continua…]

La carne di cane in Cina e il Festival di Yulin

carne di cane in Cina

Disclaimer: Questo è un articolo d’opinione basato su dati contrastanti ed esperienze personali. I commenti sono aperti al dibattito, ma ci riserviamo la possibilità di cancellare, come per gli altri articoli di SDC, quelli considerati espressamente offensivi.

Il mese scorso abbiamo ricevuto molti commenti offensivi contro i cinesi -nella versione in spagnolo di un articolo dedicato alla carne di cane in Vietnam (l’articolo linkato contiene foto esplicite). Ammetto di essere stato un po’ infastidito perché prima di tutto non mi piace passare tutto il giorno a cancellare commenti offensivi e poi i commenti non hanno nulla a che vedere con l’articolo. Perché insultare i cinesi in un articolo sul Vietnam?

Allo stesso tempo volevo capire il perché di tutti questi commenti su un articolo pubblicato anni fa. La risposta mi è arrivata leggendo il giornale: era appena iniziata una campagna mondiale per fermare il Festival della Carne di Cane e Litchi di Yulin, città cinese del Guangxi, che si tiene ogni anno il 21 giugno.

È per questo che oggi ho deciso di affrontare questo tema nel modo più oggettivo possibile.

Verità e leggende sul consumo di carne di cane in Cina

I cinesi mangiano carne di cane

Sì e no. Certo in Cina si mangia la carne di cane, ma, contrariamente a quanto molti pensano, il consumo di carne di cane in Cina non è molto diffuso. [Continua…]

[Concorso già chiuso] Vinci un Anno di Abbonamento con ExpressVPN (valore 99.5 USD) su SDC

Ni hao!

ExpressVPN, una delle VPN che raccomandiamo, ci ha chiesto se eravamo disposti ad offrire un altro dei loro piani annuali (valore: 99.5 USD) qui sul sito.

Loro ci guadagnano in pubblicità e uno di voi si becca la VPN gratis per un anno : )

Per partecipare all’estrazione ti basta cliccare qui e seguire le istruzioni.

Il concorso chiude Domenica 19 Luglio a mezzanotte. L’estrazione avverrà Lunedì 20 Luglio (avviseremo il vincitore via email).

p.s. Se hai già un abbonamento con ExpressVPN non c’è problema, l’anno gratuito inizierà solo allo scadere del tuo attuale abbonamento!

p.p.s Se stai per recarti in Cina e non sai cos’è una VPN, dai un’occhiata a quest’articolo, sono sicuro che lo troverai interessante…

Ciau

Furio

Viaggio a Datong e Pingyao: La nostra guida

Viaggiare a DatongI templi sospesi a Datong

Questo articolo è stato scritto da Helen Wang e Harley Greenberg di WindhorseTour.com, un’agenzia viaggi cinese specializzata nell’offrire supporto per viaggiare in tutta la Cina, compreso il Tibet e le destinazioni meno in visita come le città di Datong e Pingyao.

Entrambe queste città situate nella provincia dello Shanxi, in Cina, e sono aree di grande importanza storica. Questi punti di riferimento storici sono ricchi di meravigliosa architettura classica cinese delle dinastie Ming, Qing e Zhou.

Puoi cogliere l’occasione di conoscere una gran varietà di climi diversi, architettura e cultura.

Se stai programmando una visita in Cina, queste località dovrebbero essere in cima alla lista dei luoghi da visitare. Personalmente amo il fascino rustico e l’aspetto classico di queste città. Le strade selciate hanno sempre un fascino meraviglioso, a meno che non ti capiti di dover guidare su quei ciottoli, cosa che può risultare fastidiosa (fortunatamente non ce ne sono molte di queste strade).

In questa guida voglio mettere in evidenza:

  • Un po’ di storia di Datong e Pingyao;
  • Come raggiungere Datong e Pingyao.
  • Quello che una visita guidata in queste città comprende;
  • Dove soggiornare a Datong e Pingyao;
  • Le quattro celebri città antiche della Cina.
  • Il tempo nella provincia dello Shanxi;

[Continua…]