E’ possibile migliorare il rapporto con i propri colleghi cinesi?

colleghi cinesi

Questa settimana ospitiamo una guest star, Jacopo Bettinelli di ABCina.it!

Oggi voglio dare una notizia bomba: vivere in Cina vuol dire dover imparare ad interagire con i cinesi.

Ebbene sì, so che può sembrare scontato, ma bisogna capire bene COME avere a che fare con i cinesi, soprattutto quando ci si deve trascorrere tanto tempo come con i colleghi d’ufficio.

Un passo indietro, dalla fine del 2012 lavoro a Pechino in una compagnia italo-americana e sono l’unico straniero nelle cinque filiali del Nord (Beijing, Tianjin, Shenyang, Dalian e Qingdao).

Il rapporto con i colleghi è sempre un po’ difficile, specialmente perché lavorando nel reparto vendite, i cinesi vedono ognuno come un competitor che gli può potenzialmente rubare un cliente e quindi ognuno pensa al proprio orticello senza coinvolgere nessuno. [Continua…]

Com’è avere un capo cinese?

avere un capo cinese

Ti sei mai ritrovato a pensare, ad un punto del tuo lavoro o carriera, “vorrei potermi reinventare” o “vorrei ricominciare la mia carriera in qualcosa di nuovo”? E se ti dicessi che conosco un posto in cui un operaio edile è diventato un direttore marketing, un responsabile vendite è diventato un giornalista, un imprenditore immobiliare ha aperto una scuola, uno studente è diventato un insegnante di economia all’università, e un graphic designer è diventato un CEO (anche se solo per una notte)?

Sono queste le opportunità di un mercato emergente come sono le grandi città della Cina. Ma, prima di lasciare il tuo lavoro e dare una festa d’addio, ricorda soltanto che l’erba del vicino non è sempre più verde.

Se hai letto il giornale qualche volta negli ultimi dieci anni, avrai notato che la Cina sta diventando rapidamente il centro finanziario del mondo. Ovviamente, l’apertura di un mercato di queste dimensioni crea molte opportunità. E, anche se stiamo parlando di una cultura con 5000 anni di storia alle spalle, la Cina ha “riaperto” le sue porte al mondo degli affari soltanto 35 anni fa. Questo crea un rapporto interessante tra la gente nazionalista molto orgogliosa e coloro che loro chiamano letteralmente “estranei”, o il resto di gente non-cinese. [Continua…]

Vinci un Anno di Abbonamento con VyprVPN (valore 119.99 USD) su SDC

Ni hao!

Il mese scorso qui su SDC abbiamo regalato tre abbonamenti VPN. Ecco i vincitori (che stanno già usando la loro nuova VPN): Monica (Italia), Jonathan (Sud Africa) e Maria (Spagna). Oggi torniamo con una nuova estrazione.

VyprVPN Premier, una delle VPN che raccomandiamo, ci ha chiesto se eravamo disposti ad offrire uno dei loro piani annuali (valore: 119.99 USD) qui sul sito.

Loro ci guadagnano in pubblicità e uno di voi si becca la VPN gratis per un anno : )

Per partecipare all’estrazione ti basta cliccare qui e seguire le istruzioni.

p.s. Se hai già un abbonamento con VyprVPN non c’è problema, l’anno gratuito inizierà solo allo scadere del tuo attuale abbonamento!

p.p.s Se stai per recarti in Cina e non sai cos’è una VPN, dai un’occhiata a quest’articolo, sono sicuro che lo troverai interessante…

Ciau

Furio

Come le nuove tecnologie possono aiutarti ad imparare il cinese

imparare il cinese

Negli ultimi anni le nuove tecnologie hanno avuto uno sviluppo impressionante, specialmente per quel che riguarda lo studio delle lingue. Ciò nonostante, come spesso capita, certe conquiste arrivano con il contagocce nelle aule scolastiche, dove lo studio rimane incentrato sull’uso dei libri, molti dei quali scritti vent’anni fa ed aggiornati in maniera discutibile. In questo senso il mandarino non è affatto un’eccezione.

In questo articolo voglio fare un riassunto dei principali strumenti che la nuova era digitale offre e di come utilizzarli per studiare il cinese in maniera più efficiente.

Social network

Una delle sfide principali con le quali si confrontano gli studenti è “l’immersione linguistica”, o meglio, la sua mancanza. Non ha senso che impari centinaia di regole grammaticali, che sappia scrivere migliaia di caratteri e parole e che poi non sia capace di articolare una sola frase senza stare a pensarci su mezz’ora. Se non pratichi una lingua, potrai studiarla per anni, ma non la dominerai mai. [Continua…]

Viaggio in Mongolia Interna: La guida completa

iurta Mongolia InternaFile di iurta nelle praterie di Xilamuren

In questa guida di viaggio in Mongolia Interna troverai:

Poiché la Mongolia Interna è molto grande, lo scopo di questa guida è farti conoscere alcune delle attrazioni principali della regione e aiutarti a pianificare il tuo viaggio al meglio. Se desideri maggiori dettagli su un posto in particolare, lascia un commento qui sotto.

Per ulteriori informazioni generali sui viaggi in Cina come visti, vaccinazioni, voli, cibo ecc., non dimenticare di consultare questa epica guida completa di 4000 parole per viaggiare in Cina. Vai direttamente alle sezioni che ti interessano di più!
[Continua…]

Lo scambio di regali nel business in Cina

Lo scambio di regali nel business in Cina

L’antico proverbio cinese “礼尚往来” (lǐ shàng wǎng lái, “la cortesia richiede reciprocità”) manifesta uno dei temi più curiosi e chiacchierati della business etiquette cinese. Il primo carattere “礼” (lĭ, “cortesia”) esprime un senso di osservanza cerimoniale per i cinesi, mentre la parola “礼物” (lǐwù, “cose di cortesia”) si traduce in “regalo”.

Lo scambio di regali ha un ruolo molto importante nei rapporti di business in Cina. Diverse fonti online, libri e manuali raccontano il valore della tradizione, spiegano come comportarsi e sottolineano che la politica ufficiale ne proibisce la pratica (considerata corruzione). In effetti, il codice penale della Repubblica Popolare Cinese (all’art. 164) parla chiaro: “Chiunque dà denaro o un’altra cosa all’incaricato di una società, di un’impresa, o di un altro ente per ottenere vantaggi indebiti, è punito…”. Così però sorge qualche dubbio.

Come possiamo donare un regalo? Che cosa lo distingue dalla semplice corruzione? E soprattutto perché è così importante nei rapporti di business in Cina? Per rispondere a queste domande, dobbiamo fare qualche passo indietro. [Continua…]

Muoversi a Shenzhen – La guida completa

Taxi a ShenzhenUn tipico taxi di Shenzhen

Nel 2014 Shenzhen era in cima alla classifica come città più affollata della Cina e ad oggi ci vivono più di 15 milioni persone tra i sette distretti. In modo quasi sorprendente la rete di trasporti riesce a far fronte alla cittadinanza in crescita e nel frattempo il governo continua a espandere i collegamenti della città. Con un po’ di pazienza e le giuste dritte puoi spostarti abbastanza facilmente da una destinazione all’altra.

La metropolitana di Shenzhen

La metropolitana di Shenzhen è forse uno dei modi per spostarsi più economici e facili da capire. Treni sotterranei veloci ed efficienti passano ogni 3/5 minuti e ad ora cinque linee raggiungono le destinazioni della città più famose. La metro ed i suoi treni offrono un standard molto alto in quanto a pulizia, sicurezza e semplicità e le fermate sono annunciate sia in mandarino che in inglese. I biglietti della metro cambiano di prezzo secondo la distanza percorsa e variano dai 2 Yuan agli 11. I bambini sotto i sei anni viaggiano gratis se accompagnati da un adulto. [Continua…]

Le abitudini che ho erididato dalla Cina

abitudini-cinaPretendere di ballare il Gangan Style in qualsiasi tipo di festa… la Cina mi ha dato anche questo

Perché mi è venuta voglia di scrivere quest’articolo solo oggi, quasi un anno e mezzo dopo che ho lasciato la Cina, è presto detto: sino al mese scorso ho vissuto in piccole città o paesi.

Le dinamiche sociali erano quindi ben differenti da quelle di Beijing, Hangzhou o Shanghai, dove ho passato quattro anni che definirei… intensi.

Il mese scorso, invece, mi sono trasferito a Londra, che di piccolo ha solo il cambio Euro/Sterlina. Sono quindi tornate alla luce tutte quelle piccole o grandi abitudini che, inconsciamente, mi porto dietro dalla patria di Chun-Li, fantasia sessuale latente di tutta la mia generazione, quella cresciuta a colpi Lemonissimo e Street Fighter.

Eccone alcune:

Utilizzare i passanti come scudi umani al momento di attraversare la strada

Quest’abitudine risale al 2008, ovvero al mio primo viaggio a Pechino, quando i vialoni di Dongzhimen erano forieri di ripensamenti perenni e dubbi amletici. E così risolsi il problema attraversando solo ben protetto da una ciurma di viandanti.

A Londra tra l’altro quest’abitudine è abbastanza utile visto che le macchine viaggiano in contromano!

Sorpassare la gente senza pietà nella metro… scusate, The Tube

Nonostante sia italiano – non siamo certo famosi per rispettare le code, – da questo punto di vista sono sempre stato abbastanza educato. Sino a che non sono approdato in Cina, dove se non fai lo slalom tra chi si porta dietro sette quintali di patate e quelli che vanno in giro con il pilota automatico, ipnotizzati da quello che succede nello schermo del loro cellulare, sulla metro non sali mai. Da notare che a Londra gli spintoni sono meno violenti e qualcuno dice addirittura “I’m sorry”.

Tra l’altro ripensare al traffico e alle file mi ha fatto ripensare a questo mitico video: [Continua…]

Xiamen (Amoy): Ritratto di una città cinese (che cerca di essere) vivibile

Ritratto Xiamen Cina

Questo articolo è stato scritto da Ángel Lázaro co-fondatore di An Na (安娜), un progetto che si definisce così:

L’unione del nostro sapere, delle conoscenze, culture e lingue per istaurare una connessione culturale e aziendale – soprattutto a livello locale (Barcellona e Xiamen) – tra due città dai profili molto simili (turismo, feste, tradizione marinara e commerciale, nuova economia caratterizzata dall’apertura), senza dimenticare la cornice culturale (ispano cinese). [Continua…]

Trasferirsi in Cina con la famiglia

trasferirsi in Cina con la famiglia

Mesi fa abbiamo fatto un sondaggio tra gli iscritti alla nostra newsletter e abbiamo chiesto quale argomento volessero venisse trattato su Sapore di Cina. Molti ci hanno richiesto un articolo indirizzato alle famiglie.

Ma come fare a scrivere un post indirizzato alle famiglie, se nessuno di noi ne ha una?

Così, quando alcuni giorni fa ho ricevuto un’email da una famiglia spagnola che si era trasferita a vivere a Shanghai e voleva condividere la sua esperienza ed i suoi suggerimenti, non ho esitato un attimo.

Questo articolo è stato scritto da Julio Cesar Castro, che si è trasferito da poco a Shanghai con la sua compagna e sua figlia.

P.S. A mio avviso è un articolo che si correla molto bene al mio precedente post: “Come trasferirsi in Cina per lavorare o studiare [Continua…]